rettangolo_trasparente.png

La CCIAA sulla sentenza TAR relativa alla quotazione del grano

La Camera di Commercio rende noto che il TAR Puglia con sentenza 1200/2019 del 16 settembre ha accolto un ricorso dell'associazione di produttori Grano Salus accettando parzialmente le richieste avanzate e annullando di fatto le determinazioni dei listini settimanali dei prezzi dei cereali per il periodo 2016/2017. Annullamento dichiarato per difetto d’istruttoria e motivazione. 

“Prendiamo atto della sentenza – dichiara il presidente dell'Ente Fabio Porreca – che esamineremo attentamente per le determinazioni del caso. Con gli uffici stiamo verificando il da farsi e come Giunta prenderemo i provvedimenti necessari a dare ancora maggiore certezza al processo di rilevazione; anche intervenendo sul Regolamento per la formazione del listino a cui l’Ufficio Prezzi e la Commissione Tecnica dovranno attenersi. Detto questo, giova evidenziare come nella sentenza, che interviene su aspetti procedurali, non si attesti in alcun modo una divergenza tra i prezzi rilevati nei listini e i reali valori di mercato. Dal che non è consentito ad alcuno trarre deduzioni improprie sugli esiti del lavoro dell’Ufficio Prezzi e della Commissione Tecnica, composta, e’ bene rammentarlo, da competenti e autorevoli attori dell’intera filiera del grano duro di Capitanata.

Infine è importante ricordare – conclude Porreca - che la Camera di Commercio di Foggia ha ottenuto il riconoscimento di Borsa Merci. Un passaggio necessario e propedeutico all’attivazione a Foggia della tanto attesa CUN che potrà finalmente garantire al mercato del grano duro italiano quella trasparenza da tanti invocata e agognata”.

rettangolo_trasparente.png

rettangolo_trasparente.png

Data documento:

Martedì, 17 Settembre, 2019 - 17:45

rettangolo_trasparente.png

Valuta questo contenuto:

rettangolo_trasparente.png

Ultima modifica:

Martedì, 17 Settembre, 2019 - 17:43

rettangolo_trasparente.png