rettangolo_trasparente.png

Vendite a premio

La data di entrata in vigore della attuale disciplina è il 12 aprile 2002.

PREMESSA. Il DPR n. 430/01 distingue le manifestazioni a premio dalle manifestazioni di sorte locali come le lotterie, le tombole, le pesche di beneficenza e simili. La differenza è data dalla finalità di promozione commerciale, e quindi dalla gratuità della partecipazione, che è tipica delle prime e non delle seconde.

Le MANIFESTAZIONI A PREMIO si distinguono in operazioni a premio se la possibilità di vincita è correlata all'acquisto dei prodotti ed è estesa a tutti i partecipanti e in concorsi a premio se la possibilità di vincere è svincolata dall'acquisto dei prodotti ed è limitata ad un numero ristretto di partecipanti. Più precisamente:

  • Le operazioni a premio tendono alla fidelizzazione della clientela attraverso una correlazione stretta tra i premi offerti e i volumi degli acquisti. I premi sono predeterminati nella tipologia ma non nelle quantità e la possibilità di vincere è estesa a tutti gli acquirenti che raggiungano i livelli di spesa prefissati dagli organizzatori. La vincita è sancita dalla presentazione delle prove documentali dell'acquisto (i cosiddetti punti) e ciò esclude ogni possibilità di alea nella individuazione dei vincitori.
  • I concorsi a premio tendono alla pubblicizzazione dei prodotti o dei servizi commerciali e sono caratterizzati dall'alea nella scelta dei vincitori. I premi sono predeterminati non solo nella tipologia ma anche nelle quantità per cui la possibilità di vincere è riservata a un numero ristretto di concorrenti che è pari al numero dei premi. Da qui le procedure selettive per la scelta dei vincitori. La vincita può dipendere dalla sorte, come nel caso delle estrazioni o dell'inserimento di tagliandi vincenti tra quelli non vincenti, oppure da particolari prove di abilità, di prontezza, di capacità o di cultura alle quali devono sottoporsi i concorrenti.

Gli ADEMPIMENTI DEI PROMOTORI sono i seguenti:
A) per le operazioni a premio:

  • REDAZIONE DI UN REGOLAMENTO AUTOCERTIFICATO della manifestazione che deve essere conservato dai promotori per tutta la durata della manifestazione e per i dodici mesi successivi alla sua conclusione;
  • PRESTAZIONE DI UNA CAUZIONE di importo pari al 20% del valore complessivo dei premi, da prestarsi a favore del Ministero dello Sviluppo Economico;
  • INVIO DEL MODELLO PREMA OP/1 "Comunicazione di cauzione prestata in operazioni a premio" al Ministero dello sviluppo economico, Direzione generale mercato, concorrenza, consumatore, vigilanza e normativa tecnica, Divisione XIX - Manifestazioni a premio, almeno 15 giorni prima della manifestazione.
  • N.B. Per le operazioni a premio non sono previsti altri adempimenti oltre a quelli sopra indicati e in particolare non sono previste richieste di autorizzazione né dichiarazioni preventive di svolgimento.

B) per i concorsi a premio:

  • Compilazione e invio del MODELLO PREMA CO/1 "Comunicazione di svolgimento del concorso a premio" al Ministero dello sviluppo economico, Direzione generale mercato, concorrenza, consumatore, vigilanza e normativa tecnica, Divisione XIX - Manifestazioni a premio. Detto modello deve pervenire almeno 15 giorni prima della data di inizio della manifestazione. Al modello deve essere allegata la documentazione relativa alla cauzione nonché copia del regolamento;
  • PRESTAZIONE di una CAUZIONE di importo pari al 100% del valore dei premi posti in palio. Detta cauzione deve avere come beneficiario il Ministero dello Sviluppo Economico, (DGAMTC Ufficio B4, Roma) e come causale la denominazione del concorso. Sarà svincolata dopo la comunicazione di chiusura.
  • REDAZIONE DEL REGOLAMENTO nel quale dovranno essere previsti la durata, l'ambito territoriale, le modalità di svolgimento, la natura e il valore dei premi, i termini di consegna, la ONLUS alla quale saranno devoluti i premi non ritirati. Copia del regolamento dovrà essere inviata al Ministero insieme al modello CO/1 e al documento della cauzione. Le eventuali modifiche dovranno essere comunicate con gli stessi mezzi al Ministero e dovranno essere adeguatamente pubblicizzate presso la clientela;

Le comunicazioni al Ministero dello Sviluppo Economico devono avvenire esclusivamente tramite il servizio informatico PREMA on-line, attivo sul dominio www.impresa.gov.it .
Maggiori approfondimenti sul servizio telematico PREMA on-line e sulle Manifestazioni a premio sono disponibili sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico.

ADEMPIMENTI SUCCESSIVI E FINALI PER I CONCORSI A PREMIO:
L'art. 9 del DPR n. 430 stabilisce che ogni fase dell'assegnazione dei premi deve essere effettuata alla presenza di un notaio o del funzionario della Camera di Commercio responsabile delle attività finalizzate alla tutela della fede pubblica. Pertanto ogni fase della assegnazione dei premi dovrà essere documentata attraverso un PROCESSO VERBALE che ne certifichi l'avvenuto svolgimento.
Per la Camera di Commercio di Foggia le richieste dovranno uniformarsi al modello appositamente predisposto e dovranno essere corredate della attestazione del pagamento del relativo diritto.

L'IMPORTO del DIRITTO CAMERALE è di euro 330,00 + IVA, (tot. euro 396,00) per ciascun accesso del funzionario camerale. Detto importo è soggetto alle seguenti maggiorazioni: 30%, (per un totale di euro 429,00 + IVA) per accessi oltre l'orario normale di servizio o prolungati rispetto all'orario normale di servizio (ovvero dalle ore 18,00 in poi dal lunedì al venerdì); 50% (per un totale di euro 495,00+ IVA) per accessi in giornate non lavorative o festive.

IMPORTO DEL DIRITTO CAMERALE A DECORRERE DAL 1° DICEMBRE 2017

Euro 330,00 + IVA per partecipazione del funzionario  entro le ore 18.00 dal lunedì al venerdì;
Euro 429,00 + IVA per partecipazione del funzionario dopo le ore 18.00 dal lunedì al venerdì;
Euro 495,00   +  IVA   per partecipazione del funzionario  nelle giornate  di sabato non festivo;
Euro 600,00  +  IVA   per partecipazione del funzionario nelle giornate festive ad eccezione di quelle successivamente individuate;
Euro 700,00  +  IVA   per partecipazione del funzionario nelle seguenti giornate e/o festività civili e religiose: Festa Patronale di Foggia - 1 e 6 gennaio; Pasqua, Lunedì dell'Angelo; 25 Aprile, 1 maggio, 2 giugno; 14 - 15 agosto; 1 novembre; 8- 25- 26 dicembre; 24 e 31 dicembre dopo le ore 16.30

La CONSEGNA dei premi ai vincitori è propedeutica al verbale di chiusura delle operazioni e deve essere effettuata nel termine di sei mesi dalla conclusione della manifestazione o nel termine eventualmente minore previsto dal regolamento. Equivale alla consegna, in caso di mancata richiesta o di mancato ritiro, la messa a disposizione dei premi della onlus beneficiaria.
La CHIUSURA delle operazioni è effettuata dallo stesso notaio o funzionario camerale che ha verbalizzato l'assegnazione dei premi. Il suo compito è di attestare, a tutela dei consumatori e della fede pubblica, la correttezza della procedura e l'avvenuta consegna dei premi. La chiusura comporta la redazione del modello CO/PV.
La COMUNICAZIONE DI CHIUSURA, attraverso il form predisposto sul portale delle imprese, ricalca il modello CO/2. A differenza di quanto avviva con i modelli cartacei, la comunicazione per via telematica deve essere effettuata esclusivamente dal promotore/soggetto delegato e non più dalla Camera di Commercio. Nella sezione degli allegati del form CO/2 dovrà essere caricato il file firmato digitalmente o la scansione del documento cartaceo, relativo al processo verbale di chiusura della manifestazione (modello CO/PV), al cui file dovrà essere apposta la firma digitale. Con la chiusura viene svincolata anche la cauzione prestata.

Riferimenti normativi:

  • Decreto interdirigenziale del 5 luglio 2010
  • Legge 27.12.1997, n. 449, articolo 19; DPR 26 ottobre 2001 n. 430: "Regolamento concernente la revisione organica della disciplina dei concorsi e delle operazioni a premio, nonché delle manifestazioni di sorte locale ai sensi dell'art. 19, comma 4, della legge 27 dicembre 1997 n. 449"; Circolare del Ministero delle Attività Produttive n. 1/AMTC del 28 marzo 2002.

rettangolo_trasparente.png

rettangolo_trasparente.png

Contatti

Saverio Francavilla
Camera di Commercio
Area I - Servizi anagrafici e certificativi e regolazione del mercato
Servizio III - Regolazione del mercato e tutela del consumante e della fede pubblica
saverio.francavilla@fg.camcom.it
0881 797 202
stanza 16 | Secondo Piano

rettangolo_trasparente.png

Valuta questo contenuto:

rettangolo_trasparente.png

Ultima modifica:

Lunedì, 23 Ottobre, 2017 - 11:33

rettangolo_trasparente.png