rettangolo_trasparente.png

Rec Somministrazione

L'articolo 3 del D.L.223/2006, convertito con L.248/2006 (G.U. n. 186 dell'11.8.2006), ha disposto in particolare che le attività commerciali, come individuate dal decreto legislativo 31 marzo 1998, n.114, e di somministrazione di alimenti e bevande sono svolte senza i seguenti limiti e prescrizioni: l'iscrizione a registri abilitanti ovvero possesso di requisiti professionali soggettivi per l'esercizio di attività commerciali, fatti salvi quelli riguardanti il settore alimentarie e della somministrazione degli alimenti e delle bevande...(omissis)

In relazione a quanto sopra l'ufficio REC di questa Camera di Commercio non accetta più domande per sostenere l'esame di idoneità nè istanze di iscrizioni, modificazioni o cancellazioni.

Coloro che intendono avviare un'attività di somministrazione di alimenti e bevande dovranno documentare, direttamente al Comune di appartenenza, il possesso dei requisiti personali, professionali e morali richiesti dalla legge 287/91.

Requisiti professionali ora richiesti (in alternativa):

  • aver frequentato con esito positivo un corso di qualificazione professionale, riguardante l'attività di somministrazione di alimenti e bevande, riconosciuto dalla Regione;
  • aver conseguito un diploma di scuola alberghiera o di altra scuola a specifico indirizzo professionale;
  • aver superato l'esame di idoneità all'esercizio dell'attività di somministrazione presso la Camera di Commercio;
  • essere iscritto al REC - sezione somministrazione-

Nota: i requisiti suindicati sono stati individuati interpretando le norme contenute nella legge 287/91 alla luce delle nuove disposizioni.

rettangolo_trasparente.png

rettangolo_trasparente.png

rettangolo_trasparente.png

Valuta questo contenuto:

rettangolo_trasparente.png

Ultima modifica:

Giovedì, 20 Ottobre, 2016 - 12:00

rettangolo_trasparente.png