rettangolo_trasparente.png

BANDO PID – ANNO 2021

rettangolo_trasparente.png

rettangolo_trasparente.png

La Camera di Commercio di Foggia, al fine di promuovere iniziative di digitalizzazione, anche finalizzate ad approcci “green oriented” del tessuto produttivo,  ed al fine di affiancare le imprese del territorio nella fase di ripartenza, attraverso le risorse derivanti dall’incremento del 20% del diritto annuale per il triennio 2020-2022, ha approvato il Bando PID-Anno 2021.
Di seguito i contenuti principali del Bando:

A chi è rivolto

Il sostegno economico è rivolto:

  • a micro piccole e medie imprese (MPMI) di tutti i settori economici aventi sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di commercio di Foggia;
  • alle imprese a cui NON sono stati già erogati contributi a valere sul Bando “Voucher digitali I4.0 - annualità 2020”. 

Le imprese devono essere attive, in regola con l’iscrizione al Registro delle Imprese e con il pagamento del diritto annuale.

Quando

Presentazione delle domande dalle ore 10:00 del 20/09/21 fino alle ore 21:00 del 30/10/2021.
Saranno automaticamente escluse le domande pervenute prima o dopo i termini previsti.

Misure previste

Ogni impresa può presentare una sola richiesta di contributo alternativa tra la Misura A e la Misura B:

  • Misura A: progetto condiviso da più imprese (da 3 a 20), presentato da un unico soggetto proponente, che definisce gli obiettivi del progetto, ed individua e propone alle imprese partecipanti il “fornitore principale del servizio”. Il voucher di massimo € 5.000 è assegnato nella medesima misura a tutte le imprese partecipanti al progetto.
  • Misura B: progetto presentato da singole imprese, autonomamente. 

Valutazione delle domande e graduatoria

Per la Misura A è prevista una procedura valutativa a graduatoria secondo il punteggio assegnato al progetto. I criteri di valutazione, di assegnazione del voucher e formazione della graduatoria sono descritti nella "Scheda 1 – Misura A" del Bando.

Per la Misura B è prevista una procedura valutativa a sportello secondo l’ordine cronologico di presentazione della domanda.

Il voucher per la digitalizzazione è rivolto a progetti nell’ambito delle Tecnologie abilitanti, considerate fondamentali per la crescita e l’occupazione in quanto hanno valenza sistemica e NON riguarda le tecnologie di base: computer, monitor, stampanti, server, telefonia, sito web aziendale etc.

Dotazione finanziaria e contributo a fondo perduto

La dotazione finanziaria è pari a € 344.065,60 così suddivisa:

  • Misura A, euro 140.000,00;
  • Misura B, euro 204.065,60.

È previsto un contributo a fondo perduto, sotto forma di Voucher, fino ad un importo massimo unitario di € 5.000,00 nel rispetto del limite del 70% dei costi ammissibili.
Investimento minimo ammesso pari a € 3.000,00.

Spese ammissibili

Sono ammissibili le seguenti tipologie di spesa:

  • servizi di consulenza e/o di formazione;
  • acquisto di beni strumentali e servizi, funzionali all’acquisizione delle tecnologie ricomprese nel bando, inclusi dispositivi e spese di connessione;
  • spese per l’abbattimento degli oneri di qualunque natura (spese di istruttoria, interessi, premi di garanzia, ecc.) relativi a finanziamenti, anche bancari, per la realizzazione di progetti di innovazione riferiti agli ambiti tecnologici del Bando, nel limite del 10% del costo totale del progetto finanziato.

Rating di legalità e imprenditoria femminile

Tanto per la Misura A che per la Misura B, alle imprese in possesso del rating di legalità verrà riconosciuta una premialità pari al 5% del contributo concesso e alle imprese femminili verrà verrà riconosciuta una premialità pari al 10% del contributo concesso.

Questionario di autovalutazione SELFI 4.0

Ogni impresa dovrà, in fase di presentazione della domanda, allegare obbligatoriamente il report del questionario di autovalutazione (SELFI 4.0) di maturità digitale accedendo all assessment on line attraverso il portale nazionale Punto Impresa Digitale al seguente link: clicca QUI

Anticipo contributo

Per entrambe le misure è prevista la possibilità di chiedere un anticipo del contributo concesso fino ad un massimo del 50% con sottoscrizione di apposita polizza fideiussoria.

Regime di aiuti

Gli aiuti sono concessi, ai sensi della sezione 3.1 “Aiuti di importo limitato” della Comunicazione della Commissione “Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del COVID-19” del 19.03.2020 (G.U. del 20.03.2020) e successive modificazioni.

Modalità di invio della domanda

A pena di esclusione, la richiesta di voucher deve essere trasmessa tramite Web Telemaco.

Per agevolare la compilazione delle domande tramite il portale Web Telemaco da parte delle imprese e degli intermediari, si indicano di seguito canali e guide utili.

Informazioni, assistenza e schede sintetiche del bando

Email a cui sottoporre quesiti e chiarimenti: imprese@fg.camcom.it, indicando nell'oggetto il bando per cui si chiede assistenza.

FAQ (Frequently Asked Questions), Schede Sintetiche e approfondimenti


Moduli e documentazione

I seguenti moduli andranno compilati esclusivamente in formato pdf, firmati digitalmente  dal legale rappresentante.

In caso di delega alla trasmissione della pratica attraverso webtelemaco, il soggetto delegato dovrà firmare i seguenti modelli:
- MODELLO DI PROCURA ( firmato digitalmente anche dal legale rappresentante)
- MODELLO BASE

Moduli per Misura A

Moduli per  Misura B

Moduli e documentazione per entrambe le misure

Moduli per la rendicontazione

 

rettangolo_trasparente.png

rettangolo_trasparente.png

rettangolo_trasparente.png

Categoria:

Bandi per il sostegno alle imprese

rettangolo_trasparente.png

Data pubblicazione:

Mercoledì, 18 Agosto, 2021

rettangolo_trasparente.png

Scade il:

Sabato, 30 Ottobre, 2021 - 21:00
To event remaining 44 days

rettangolo_trasparente.png

Valuta questo contenuto:

rettangolo_trasparente.png

Ultima modifica:

Giovedì, 16 Settembre, 2021 - 11:35

rettangolo_trasparente.png